Archivio per Categoria Cattolicesimo e arte

Digiusy

Michelangelo e la Cappella Sistina

Prima di entrare, le indicazioni sono chiare: è necessario silenziare i telefoni, è vietato scattare fotografie, così come parlare a voce alta. La Cappella Sistina, infatti, non è solo una delle attrazioni per turisti più celebri al mondo, ma è, prima di tutto, un luogo di raccoglimento, di preghiera e, vogliamo aggiungere, di stupore. Le sue pareti e il soffitto sono stati impreziositi dal più grande artista del Rinascimento. Tutto questo, fu possibile grazie alla volontà e perseveranza di Sisto IV, che volle fortemente un artista inizialmente riluttante ad eseguire un tale lavoro. Parliamo di Michelangelo, la cui relazione con il papa non iniziò affatto con il piede giusto, dopo che al genio fiorentino fu ordinato di ridimensionare il suo progetto del mausoleo funebre per il pontefice.

Gli affreschi di Michelangelo

Vincendo la sua riluttanza, Michelangelo Buonarroti si decise ad intraprendere la titanica opera di affrescare il soffitto e poi la parete dietro all’altare. La Genesi fu dipinta all’inizio del 1500, mentre Il Giudizio Universale fu realizzato quasi trent’anni dopo, quando l’artista era ormai già sessantenne. I due affreschi sono molto diversi tra loro, e nel secondo è visibile tutto il tormento e la passione di un uomo che, giunto all’età della maturità, si sente sempre più vicino all’incontro con Dio.

Digiusy

I tesori artistici delle chiese di Roma

La capitale italiana conta circa 900 chiese, costruite nell’arco di tutta la storia della cristianità, dalle sue origini fino ad oggi. Questo enorme numero la incoronano – in assoluto – come città con più chiese al mondo. Molti di questi edifici, soprattutto quelli risalenti agli anni precedenti al Rinascimento, sono stati fortemente restaurati o addirittura interamente ricostruiti.

Concentrate soprattutto nelle chiese edificate nel centro storico, sono innumerevoli le opere d’arte che rendono questi luoghi di preghiera tra le più preziose testimonianze del genio artistico dell’uomo. Mosaici, affreschi, dipinti e statue adornano edifici costruiti secondo i più complessi canoni dell’architettura e ispirati da principi religiosi.

Basiliche e chiese: la storia del culto

San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore, Santa Prassede, Santa Maria in Trastevere, Santi Cosma e Damiano, San Crisogono, San Paolo Fuori le Mura… L’elenco delle chiese che hanno contribuito a plasmare la storia della cristianità è praticamente infinito. A queste, si aggiungono San Pietro e i Musei Vaticani, con migliaia di opere di altissimo valore. Qui, milioni di turisti accorrono per trovarsi al cospetto dei meravigliosi affreschi di Michelangelo nella Cappella Sistina, dove l’arte dell’uomo è meravigliosa interprete del divino.

Tra tutte, ricordiamo la Basilica di San Clemente, in quanto è un luogo dove alla visita fisica si accompagna una tangibile viaggio spirituale attraverso il tempo. Questa basilica presenta infatti tre livelli, ed ognuno di essi appartiene ad un determinato periodo storico. La chiesa al livello della strada è uno splendido esempio di architettura romanica. Scendendo di un piano, si arriva alla prima basilica, eretta nel V secolo. Un piano più in basso, si trova un tempio mitraico, a testimonianza della continuità del sito, scelto come luogo di culto sin dall’antichità.